Mac Mazzieri

WALTER MAC MAZZIERI
(Pavullo, 1947 – 1998)

 

Walter Mac Mazzieri, pittore, incisore e scultore, è nato il 15 aprile 1947 a Cà d’Olina di Pavullo nel Frignano (Modena), borgo medievale nella vallata dello Scoltenna.

Da ragazzo, data la povertà della famiglia dovette fare i più diversi mestieri, vivendo in un mondo contadino di antica mentalità ma ricco di favole e leggende, di cavalli e colombe. Cominciò a disegnare, copiando i fumetti, intorno ai dieci anni; quindi, trasferitosi a Pavullo, frequentò per qualche tempo l’Istituto d’Arte “Adolfo Venturi” di Modena.

Fece la prima mostra a quindici anni, con quadri di un rustico realismo.

La sua personalità esplose verso il 1968, e suscitò molto interesse grazie anche a una mostra tenuta a Milano nel 1971. Da allora (pur continuando a viaggiare in Europa e in Africa per visitare città e musei) ha lavorato tenacemente, allestendo personali sia in Italia che all’estero. Mazzieri è morto a Pavullo il 21 novembre 1998.

Hanno scritto di lui, tra gli altri: Dino Buzzati, Giuseppe Marchiori, Giancarlo Vigorelli, Renzo Margonari, Enzo Fabiani, Luigi Cavallo, Enrico Crispolti, Vico Faggi, Franco Solmi, Franco Passoni, Paul Kleim, Tommaso Paloscia, Ferruccio Veronesi, Luciano Luisi, Miguel Sertorio, Pedro Fiori, Luigi Lambertini, Irene Ekert, Michele Fuoco, Ferdinando Albertazzi, Felix Ferrer Gimeno, Bruno Cernaz, Graziano Manni, Peter Treutler, Casimiro Bettelli….